Gli Obiettivi
 

La principale finalità dell’A.M.I. è quella di approfondire e sviluppare gli studi sulla vita e l’opera di W.A. Mozart. Tuttavia essa non vuole porsi in modo esclusivamente scientifico in rapporto ai suoi soci e sostenitori.

Per questo, accanto alle pubblicazioni di scritti inediti e di nuovi studi mozartiani e parallelamente all’ organizzazione di convegni non viene tralasciato il lato gentilmente edonistico dell’incontro tra soci: il piacere di discussioni sottili, magari stimolate da una conferenza – concerto, o la serenità dell’ascolto delle opere mozartiane in audio o dal vivo, grazie ai numerosi concerti proposti dall’Associazione in collaborazione con giovani musicisti , non passano in secondo piano, anzi, proprio queste attività, per nulla ambiziose contribuiscono a diffondere l’amore e la conoscenza della musica nei “circoli” delle varie città d’Italia.

Inoltre, dal tempo della fruttuosa unione con il Mozarteum di Salisburgo, vale a dire dal 13 marzo 1991, l’Associazione si è impegnata ad incentivare gli studi riguardanti nello specifico il Mozart “italiano”, i suoi viaggi e le influenze che ne sono derivate nella maturazione della sua opera (un esempio è la pubblicazione “I viaggi di Mozart in Italia”), poiché è ormai noto ai più che un Mozart senza contaminazioni italiane perderebbe buona parte del suo spessore.