Hortus Conclusus - Benevento 5 settembre 1999

"Si è trattato di un esperimento con cui ho tentato di rispondere a una domanda che mi ero posto: è possibile mettere in scena un'opera lirica affidandone le parti solistiche ad attori di prosa? E la risposta fortunatamente è stata: sì, non solo è possibile, ma il risultato può essere anche apprezzabile, (come hanno dimostrato i caldissimi applausi di un folto pubblico alla XX Rassegna "Città Spettacolo" di Benevento il 4 settembre 1999. Unica recita). La scelta di partenza è stata quella di eseguire integralmente un'opera breve ma ricca di cori come Cavalleria Rusticana, perché l'idea è nata per la disponibilità di un coro - Il Coro del Roseto di Solopaca, prevalentemente giovanile e molto ben istruito...

Siamo riusciti a salvare il celebre intermezzo orchestrale di Cavalleria, impossibile da eseguirsi con due soli strumenti, trasformandolo in un "coro a bocca chiusa" (come in Butterfly).

Un coro che non esiste ma che funziona benissimo, e ispira l'ironico titolo dello spettacolo"

Ugo GREGORETTI 

PAg_edited.png
Pag_edited.png
art7_edited.jpg

Con il regista ...

costanzo.jpg

Con il direttore artistico ...